Rifacimento campi da tennis al Tennis Club Vallemaggia

Rifacimento campi da tennis al Tennis Club Vallemaggia  

Ronchini di Aurigeno
...

dopo 30 anni urge un rinnovo completo

I campi da tennis in terra rossa dei Ronchini datano più di 30 anni e sono ormai al termine del loro normale corso. Il loro stato attuale rende purtroppo difficoltosa la pratica stessa dello sport ed entro una, massimo due stagioni, non sarà nemmeno più possibile renderli praticabili se non con un rinnovo totale. La manutenzione annuale dei campi attuali, vista anche la situazione precaria dell’impianto d’irrigazione, è inoltre molto onerosa e rappresenta un carico finanziario gravoso per le deboli risorse del club.

Il TCVM è dunque intenzionato a sostituire gli attuali campi in terra rossa con una superficie di gioco più sostenibile finanziariamente.

Intervento Previsto

Il Comitato, dopo una approfondita analisi delle varie superfici di gioco, sopralluoghi presso altri club e un confronto diretto con lo specialista della federazione svizzera di tennis SwissTennis, propone una superficie di gioco chiamata Tennis Force ES, posata dalla ditta leader in svizzera Joseph Tennisplatzbau AG (7206 Igis – GR) che vanta la creazione di più di 50 campi di questa tipologia e centinaia di campi in altre superfici posati in club di tutta la Svizzera, compresi quelli per le rinomate competizioni della Coppa Davis nonché quelli presenti presso il Centro Sportivo di Tenero e numerosi club di tutto il cantone. Tale superficie risulta più adatta al clima ventoso e freddo di montagna poiché non sabbiosa ed insensibile al gelo, è inoltre molto meno dispendiosa dal punto di vista della manutenzione. Anche la manutenzione giornaliera, operata ad oggi dai membri del club, non sarà più necessaria. Questa nuova superficie permetterebbe inoltre al club di ovviare agli annosi problemi e conseguenti costi dei continui guasti dell’ormai vetusto impianto d’irrigazione dei campi in quanto essa non necessita di alcuna irrigazione. Da ultimo, la nuova superficie di gioco allungherebbe la stagione in quanto giocabile tutto l’anno.

Il comitato ritiene dunque particolarmente proporzionato l’investimento poiché questa superficie rappresenta un ottimo compromesso tra qualità di gioco, costi e tempo di manutenzione, durabilità e costo dell’opera; altre superfici di alta gamma ancora più performanti avrebbero portato ad un investimento doppio a quello previsto. Da ultimo, è importante notare che i lavori di smantellamento e smaltimento del materiale terroso saranno affidati, per conto della Joseph Tennisplatzbau AG, ad una ditta della Vallemaggia.

Il progetto prevede anche la sostituzione degli attuali fari ad incandescenza, anch’essi frequentemente problematici, con fari led più reperibili, ecologici, economici, durevoli e performanti. Anche questo intervento permetterebbe al club di alleggerire i costi annuali relativi al consumo di corrente elettrica e di limitare i costi imprevisti dovuti alla sostituzione di fari guasti. È prevista anche la creazione di armadietto con gli interruttori dei fari accessibile direttamente dai campi permettendo così al pubblico di utilizzare l’infrastruttura durante le ore serali anche con il ristorante chiuso, cosa purtroppo oggi non possibile a causa dell’ubicazione degli interruttori nella cucina del ristorante.

Cosa accadrebbe se non si riuscisse a rifare i campi?

Un mancato rinnovo dei campi porterebbe nell’arco di una, due stagioni all’impossibilità della pratica del tennis e quindi alla chiusura definitiva del club. Sarebbe un vero peccato in quanto esso rappresenta da decenni una realtà sportiva nonché un punto d’incontro ricreativo per giocatori, passeggiatori della zona di svago e golenale ed entourage scolastico; e non da ultimo anche per gli ospiti dell’ostello recentemente allestito presso l’adiacente centro scolastico dei Ronchini di Aurigeno. È altresì importante notare che negli ultimi anni il settore giovanile ha conosciuto una notevole impennata delle partecipazioni arrivando a contare più di trenta bimbi e ragazzi della Valle iscritti ai vari corsi offerti. La presenza dei campi da tennis giova inoltre al settore del turismo, ampliando il ventaglio di offerte sportivo-turistiche. Tale rinnovo è quindi indispensabile, non solo per poter continuare la pratica del tennis alle nostre latitudini ma anche per non perdere un tassello importante della vita sociale, ricreativo-sportiva e turistica Valmaggese.

Il Tennis Club Vallemaggia in breve

Il club è stato fondato nel 1982 sullo slancio nazionale per la passione al tennis. I primi campi, all’epoca rivestiti con una superficie sintetica, vengono realizzati nel 1983 grazie ad un diritto di superficie concesso dalla Parrocchia di Maggia. Viene parallelamente costruito l’attuale edificio adibito a snack bar e spogliatoio. Nel 1990 viene sostituita la superficie gommosa dei campi con la più classica terra battuta. Lo scopo del club è di creare un punto di incontro gioioso e conviviale tra le persone che amano questo sport, offrendo corsi, attività agonistiche e dilettantistiche per tutte le età. Il tennis si finanzia attraverso le tasse sociali, l’affitto dei campi da parte di ospiti e gruppi e con la ricerca di sponsor e sostenitori che sono indispensabili per la sopravvivenza del club.

Il comitato è attualmente presieduto da Baumann Debora (presidente e cassiera), coadiuvata da Lanzi Guerra Paola (segretaria), Nigra Enea (responsabile manutenzione struttura tennistica e maestro tennis), Bianchi Cesare (responsabile settore giovanile) e Quanchi Pietro (rappresentante della parrocchia di Maggia, proprietaria del sedime).

Link

Il nostro sito

obiettivo
15.000,00 CHF
cifra raccolta
7.921,00 CHF
53%
cifra raccolta da
Progettiamo.ch
cifra raccolta da
altri finanziatori
5.121,00 CHF
2.800,00 CHF
44
finanziatori
33
giorni rimasti
527
visite al progetto

Come vuoi sostenere il progetto?

10 CHF - 100 CHF
101 CHF - 300 CHF
301 CHF - 500 CHF
501 CHF - 1000 CHF
1001 CHF - 5000 CHF
5001 CHF - 10000 CHF

Le news del progetto

Non ci sono news al momento